pums comune cervia mobilità sostenibile

PUMS – Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

PUMS – Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Anche Cervia è entrata nel portale della mobilità sostenibile del territorio italiano. Contribuisci anche tu.

RISPONDI AL QUESTIONARIO
PUMS-Comune-Cervia-render
PUMS Home2021-05-16T12:13:15+00:00
Piano Urbanistico mobilità sostenibile Comune Cervia pums

Cos’è il PUMS?

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è un piano di durata decennale di interventi e progetti che mettono al centro il cambiamento di abitudini negli spostamenti in città, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e la salute delle persone, le aree urbane e l’ambiente.

Le politiche e le misure del PUMS riguardano tutte le forme di spostamento pubbliche e private, di passeggeri e di merci, motorizzate e non motorizzate, di circolazione e di sosta per l’intero territorio. Al fine di realizzare uno sviluppo equilibrato e sostenibile del territorio, lo scenario di piano si sviluppa su 4 aree di interesse, definite a livello nazionale, efficacia ed efficienza del sistema di mobilità e di sostenibilità sociale, economica ed ambientale.

Nell’ambito di tali grandi ambiti tematici si innestano i macro-obiettivi del PUMS, in coerenza con quanto già delineato nel PUG recentemente approvato: Città identitaria, Città verde, Città accessibile e Città sociale ed economica.

Dai macrobiettivi si passa ad una scala più ridotta che individua le strategie e le azioni particolari che si intende mettere in campo nel PUMS.

Piano Urbanistico mobilità sostenibile Comune Cervia pums

Quali sono gli obiettivi del PUMS?

Incentivare la ciclabilità e la pedonalità

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

La mobilità ciclabile è un obiettivo da tempo perseguito nel Comune di Cervia, da un’estensione iniziale di 17 km di piste ciclabili nel 2007, attualmente sono stati raggiunti circa 40 km. L’intenzione è quella di ampliare ulteriormente la rete, includendo anche quella cicloturistica con percorsi su strada e off road. I percorsi comunali si sviluppano attorno a tre grandi assi direttori che mettono in connessioni le principali attrattività del territorio: l’Anello del Sale, le Vie d’Acqua e la Ciclovia Adriatica, a cui si aggiungo tanti percorsi ciclabili esistenti che dovranno essere oggetto di un progetto integrato di ricucitura della rete e di completamento dei collegamenti con le località del forese.

Al fine di migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente urbano si intende sviluppare politiche ed azioni che incentivino le forme di mobilità sostenibile per l’ambiente e disincentivino la mobilità più inquinante tramite l’ampliamento delle zone pedonali, l’incremento delle ZTL e delle Zone 30, l’individuazione di nuovi spazi idonei alla pratica sportiva, incrementando le strutture a cielo aperto e creando piccoli spazi di sport libero all’interno dei parchi, prevedendo collegamenti ad hoc ed attrezzando percorsi serali illuminati per i gruppi di camminatori. Al fine di valorizzare l’ambiente urbano sia nelle aree a maggior attrattività che in quelle di interesse storico-ambientale, che nei quartieri residenziali, si intende massimizzare la fruizione degli spazi collettivi da parte di tutti e in particolare delle fasce sociali più deboli

Qualificare la sosta in ambito urbano

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

Il PUMS di Cervia punta a potenziare le aree di sosta in ambito urbano attraverso la razionalizzazione del sistema di mobilità urbana finalizzata a favorire i collegamenti mare-monte e nord-sud, sviluppando un piano di sosta con la realizzazione di parcheggi scambiatori e sistemi di trasporto intermodali per il raggiungimento degli stabilimenti balneari e dei punti di interesse, nonché con la sistemazione e creazione di nuovi parcheggi lungo le strade.

Il Comune ha già presentato una proposta del nuovo piano sosta ed ha avviato un percorso di confronto con la cittadinanza (consigli di zona e principali associazioni di categoria) per raccogliere ulteriori opinioni e suggerimenti. Contestualmente al nuovo piano sosta si intende efficientare il sistema tariffario e di pagamento della sosta, prevedendo agevolazioni per residenti e lavoratori.

Intervenire sulla rete viabile, l’accessibilità e la sicurezza stradale

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

Nell’ottica di migliorare l’accessibilità dalla Statale Adriatica alla zona balneare si intende potenziare i punti di accesso dalla statale (Cervia – Tagliata – Pinarella – Milano Marittima) e realizzare un nuovo accesso a Milano Marittima in prossimità di Via Galeno, nonché prevedere una nuova viabilità di collegamento tra via dei Cosmonauti e viale Mazzini (Comune di Cesenatico). Al fine di ricucire il tessuto viabile riveste grande importanza l’attivazione di un processo di completamento di alcune direttrici attualmente interrotte presenti nel territorio, eventualmente adottando soluzioni green con viali Alberati ed al fine di agevolare il raggiungimento dei principali punti di interesse, per migliorare la fruizione degli spazi adibiti a parcheggio e per fluidificare il traffico in particolare nei periodi di alta affluenza turistica, risulta fondamentale proseguire l’attività di ottimizzazione degli impianti di segnaletica.

E’ inoltre è interesse dell’amministrazione approfondire il tema dell’accessibilità urbana intesa come la fruizione agevole, in condizioni di adeguata sicurezza ed autonomia, dei luoghi, dei servizi e delle attrezzature della città alle persone a ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale. A partire da un’analisi delle attuali infrastrutture stradali, in relazione al tema delle barriere architettoniche, si intende individuare le criticità presenti nel territorio e proporre interventi mirati, eventualmente mappando percorsi ad hoc che consentano di mettere in connessione i principali punti strategici della città anche per le utenze deboli, sviluppare un sistema di mobilità casa-scuola idoneo a diverse esigenze e realizzare azioni formative e corsi di educazione stradale nelle scuole.

Migliorare i collegamenti intermodali nell’ottica di qualificare l’offerta turistica

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

Cervia è una città che vive di turismo pertanto è fondamentale coniugare le strategie di valorizzazione della mobilità sostenibile con le esigenze connesse all’offerta turistica soprattutto nell’ottica di una sua qualificazione in tema green. Cervia City Map permette di restituire una mappatura dei percorsi esistenti, suddivisi per tipologia, che richiami la rete di una metropolitana, con indicazione della distanza tra i nodi di connessione della città, segnalazione dei tempi di percorrenza e del dispendio calorico per raggiungere le principali tappe della mappa, identificate coi punti strategici della città.

Questo porta ad un incremento delle connessioni tra gli elementi di interesse storico (Quadrilatero, magazzini del sale, percorso dei bunker, colonie Varese, Monopoli e centro Climatico Marino, Pieve di Santo Stefano,…), di interesse naturalistico (siti di importanza comunitaria Saline e pineta), nonché le principali zone commerciali (centro commerciale naturale del centro storico di Cervia e del Borgomarina, assi commerciali di Pinarella, Tagliata e Milano Marittima (rotonda I Maggio).

In collaborazione con le strutture alberghiere è significativo sviluppare un sistema che consenta ai turisti il trasferimento agli hotel dai mezzi pubblici, nonché l’incremento delle dotazioni di parcheggi pertinenziali a servizio delle attività turistico-ricettive.

Migliorare l’attrattività del Trasporto Pubblico Locale

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

L’esercizio del diritto alla mobilità dei cittadini nell’attuale società e nel contesto cervese non deve necessariamente passare attraverso l’uso dell’auto privata: le energie e le risorse disponibili dovranno quindi essere indirizzate a potenziare il trasporto pubblico e a rendere attrattiva la ciclabilità, anche in connessione e integrazione con il sistema del TPL. È dimostrato che le città con migliore qualità della vita sono quelle con bassi indici di motorizzazione, e questo funziona se si crea un eccellente sistema di trasporto pubblico coniugato con la disponibilità di una estesa rete di piste ciclabili e di una valida offerta di modalità alternative.

Al fine di rilanciare il trasporto pubblico, il PUMS deve necessariamente operare un salto di qualità migliorando, quali-quantitativamente l’offerta e l’attrattività del TPL, aumentando il livello di soddisfazione dell’utenza ed implementando le performance economiche. Considerato che Cervia e la Romagna ricadono in un’area turistica balneare di grande interesse che accoglie turisti di provenienza locale e internazionale, rivestono grande importanza i collegamenti aeroportuali, pertanto è di primaria importanza attivare un sistema di trasferimento da e per gli aeroporti limitrofi (Bologna, Rimini e anche Forlì, vista l’imminente riapertura). In aggiunta occorre individuare politiche di intervento finalizzate a valorizzare al massimo il potenziale della stazione ferroviaria, quale punto nodale di connessione.

Diffondere la cultura della sostenibilità

PUMS Cervia piano mobilità sostenibile

Al fine di perseguire l’obiettivo di città a basse emissioni inquinanti riveste grande importanza il progetto di città elettrica, tramite la sperimentazione su strada di veicoli a propulsione elettrica, individuando percorsi idonei alla circolazione di monowheel, segway, hoverboard, monopattini elettrici e promuovendone l’utilizzo attraverso sistemi di condivisione ed eventualmente incentivandone l’acquisto ed il noleggio.

La sperimentazione comprenderà anche l’individuazione di aree dedicate e la creazione di percorsi ad hoc per i mezzi elettrici, integrandosi così con il progetto “Mi Muovo M.A.R.E.”, il potenziamento del piedibus, il proseguimento di azioni formative, come i corsi di educazione stradale rivolti ai più piccoli nell’ambito del progetto “SIAMO NATI PER CAMMINARE”.

Vuoi contribuire anche tu allo sviluppo del PUMS?

Il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile è un progetto che nasce innanzitutto dalle esigenze dei cittadini. Ti bastano pochi minuti per rispondere al questionario e contribuire allo sviluppo dell’iniziativa!

RISPONDI AL QUESTIONARIO

La timeline del PUMS a Cervia

Con Del. di G.C. 243 del 10/11/2020 è stata avviata la procedura di formazione del PUMS con la definizione delle linee di indirizzo.  Nel 2018 è stato approvato il Piano Urbanistico Generale, PUG, quale nuovo strumento di pianificazione comunale redatto ai sensi della L.R. 24/2017, che costituisce lo strumento per delineare le scelte strategiche di assetto e sviluppo urbano orientate alla rigenerazione del territorio urbanizzato e alla sostenibilità ambientale e territoriale degli usi e delle trasformazioni. Con il medesimo atto è stata approvata la Strategia per la Qualità Urbana ed Ecologico-Ambientale, SQUEA, che persegue l’obiettivo di rafforzare l’attrattività e competitività dei centri urbani e del territorio, elevandone la qualità insediativa ed ambientale, tramite la crescita e qualificazione e i servizi e delle reti, incremento degli spazi pubblici, valorizzazione del patrimonio identitario, miglioramento delle componenti ambientali, sviluppo della mobilità sostenibile, miglioramento del benessere ambientale, incremento della resilienza del sistema abitativo rispetto ai fenomeni di cambiamento climatico ed eventi sismici. Alla base delle scelte strategiche operate nei nuovi strumenti di pianificazione comunale vi è la costruzione di una “città resiliente” che rappresenta pertanto la vision dell’Amministrazione Comunale, la cui mission si sviluppa in una realtà a 4 dimensioni “Cervia Città Identitaria, Città Sicura ed ospitale, Città Verde, Città Accessibile”, strategie cardine del PUG nonchè principi ispiratori per l’attuazione delle politiche di mobilità sostenibile da affrontare nel PUMS. In coerenza con gli obiettivi della normativa vigente, nel processo di redazione del PUMS giocano un ruolo fondamentale la condivisione e la partecipazione della cittadinanza e dei portatori di interesse. Considerato che la stesura del PUMS richiede una pluralità di competenze, l’A.C. ha ritenuto opportuno fornire un supporto specialistico ai tecnici interni affidando la redazione del quadro conoscitivo ed il coordinamento del percorso partecipato a professionalità esterne competenti ed esperte in materia.

Il questionario è finalizzato alla raccolta di informazioni e contributi propedeutici alla stesura del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile ed è rivolto a cittadini, turisti e stakeholders.

Il percorso partecipativo prevede il coinvolgimento attivo dei cittadini e di altri portatori di interesse fin dall’inizio e nel corso dello sviluppo ed implementazione del processo. Tale percorso prevede l’individuazione di gruppi omogenei  di cittadini e stakeholders che saranno coinvolti mediante un incontro generale di presentazione del progetto, dei laboratori di approfondimento specifico per la raccolta dei contributi e un incontro divulgativo finale di esposizione dei risultati emersi dal percorso. Gli incontri saranno rivolti ad un numero adeguato di rappresentanti delle seguenti categorie: cittadini del forese, cittadini della costa, istituzioni scolastiche, associazioni di categoria e gestori del trasporto pubblico locale e turisti. 

Cronologia degli incontri:

– 12/04/2021 Incontro pubblico “DAL PUG AL PUMS: LO STATO DELL’ARTE, OBIETTIVI E STRATEGIE DEL PIANO URBANO DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE”: Presentazione del nuovo strumento PUMS, delle fasi del percorso partecipativo, degli obiettivi e delle buone pratiche di mobilità sostenibile”.

– 26/04/2021 – Incontro “LABORATORIO CON LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE: PERCORSO PARTECIPATIVO PUMS”: raccolta di contributi utili a rilevare le potenzialità e le criticità della mobilità sostenibile connessa agli spostamenti casa-scuola e alla gestione degli spazi pubblici frontistanti le scuole;

– 13/05/2021 – Incontro “LABORATORIO CON I CITTADINI DELLA COSTA: MILANO MARITTIMA, CERVIA, PINARELLA E TAGLIATA”:  raccolta di contributi utili a rilevare le potenzialità della mobilità sostenibile nel territorio comunale con particolare riferimento alla zona costiera al fine di individuare strategie mirate finalizzate a valorizzare il territorio comunale e le sue potenzialità in un’ottica “green”;

– 19/05/2021 – Incontro “LABORATORIO CON LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E I GESTORI DEL TRASPORTO PUBBLICO”: raccolta di contributi utili a rilevare le potenzialità della mobilità sostenibile nel territorio comunale con particolare riferimento alla gestione del trasporto pubblico nonché analisi delle tematiche connesse alla mobilità sostenibile dal punto di vista degli operatori economici cervesi (bagnini, albergatori, ristoratori, commercianti,…);

– 24/05/2021 – Incontro “LABORATORIO CON I CITTADINI DEL FORESE: SAVIO, CASTIGLIONE, TANTLON, PISIGNANO, CANNUZZO, MONTALETTO E VILLA INFERNO: raccolta di contributi utili a rilevare le potenzialità della mobilità sostenibile nel territorio comunale con particolare riferimento alle frazioni ed ai relativi collegamenti con la zona costiera al fine di individuare strategie mirate, finalizzate a valorizzare il territorio comunale e le sue potenzialità in un’ottica “green”;

– 19/07/2021 – Incontro “LABORATORIO CON I TURISTI”: raccolta di contributi utili a rilevare le potenzialità e le criticità della mobilità sostenibile nel territorio comunale dal punto di vista del turista che viene in vacanza a Cervia; 

– 13/09/2021  – Incontro pubblico “IL FUTURO PUMS: RISULTATI DEL PERCORSO PARTECIPATO”  Incontro divulgativo di presentazione dei risultati emersi nel percorso partecipato.

In chiusura del percorso partecipato si procederà alla pubblicazione di un report contenente i risultati del questionario online e i resoconti degli incontri avvenuti con cittadini e stakeholders;

Preliminarmente all’adozione del PUMS si procederà alla pubblicazione del documento di analisi ricognitivo dello stato di fatto della mobilità sostenibile: tale documento includerà l’analisi dei  dati derivanti da rilievi e misurazioni in situ, nonché dalla rielaborazione di dati già a disposizione del Comune, al fine di restituire una sintesi degli aspetti significativi riguardanti l’assetto territoriale ed infrastrutturale e di previsione del  territorio.

In coerenza con le Linee di indirizzo, il PUMS si comporrà di un mosaico di interventi, che troveranno la loro legittimazione nel quadro analitico proposto e nella ricognizione dei trend sociali e tecnologici attuali in fatto di trasporto e mobilità urbana. Ad essi si associeranno verifiche di natura tecnica attraverso  indicatori in modo da rendere quantificabili le previsioni derivanti dallo scenario di riferimento cioè lo scenario a dieci anni in assenza di interventi e i benefici degli scenari alternativi che simuleranno i contributi degli interventi prescelti. 

Il PUMS è  uno strumento volto al  miglioramento degli asset di mobilità e della qualità della vita garantiti al cittadino, attraverso interventi a vantaggio di un trasporto pubblico di qualità e della “mobilità dolce”, al miglioramento dell’accessibilità attraverso una maggiore  fluidità dell’interscambio  pubblico/pubblico e privato/pubblico ed al miglioramento della qualità delle infrastrutture e della vivibilità degli spazi urbani. Il PUMS è un piano strategico che orienta la mobilità in senso sostenibile con un orizzonte temporale medio lungo, che prevede verifiche e monitoraggi dei risultati e sviluppa una visione di sistema della mobilità coordinata con gli altri strumenti di pianificazione.  

A seguito dell’adozione del PUMS sarà avviata la seconda fase della partecipazione con la pubblicazione degli atti e la raccolta  delle osservazioni sul piano. Sulla base delle osservazioni pervenute, nonché del parere motivato dell’autorità competente in materia ambientale, si provvederà con la stesura definitiva del piano ed i risultati della fase di consultazione pubblica saranno riportati nella documentazione finale di piano. 

La stesura finale del piano, che avverrà in esito alla fase di pubblicità e consultazione, porterà all’approvazione del PUMS e darà avvio alla fase di progettazione e realizzazione degli interventi, permettendo di ampliare le opportunità di accesso ai finanziamenti per il trasporto pubblico e per la mobilità sostenibile per dare concreta attuazione alle strategie proposte dal piano.

A seguito dell’attuazione delle azioni individuate dal PUMS si procederà alla verifica del raggiungimento degli obiettivi.

Il gruppo di lavoro

Servizio Urbanistica e Sostenibilità Urbana – SIT

comune cervia paesc urbanistica

Il Servizio Urbanistica del Comune di Cervia si occupa della formazione e gestione degli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica, supportando le attività di negoziazione con i privati e di coordinamento con le altre amministrazioni che esercitano funzioni di governo del territorio.

In coerenza con i principi e i criteri di sostenibilità su cui si fonda la visione delle politiche comunitarie europee e nazionali, mette in campo strategie ed azioni sui temi dell’energia e del clima a supporto dell’attività di programmazione e gestione del territorio, promuovendo la sensibilizzazione a queste tematiche attraverso un’ampia interlocuzione con imprese, istituzioni e opinione pubblica.

VAI AL SITO URBANISTICA >

Progettazione e Manutenzione Infrastrutture – Viabilità

comune cervia paesc urbanistica

Il Servizio Viabilità, Progettazione e Manutenzione delle Infrastrutture sviluppa la pianificazione e la programmazione e segue la realizzazione delle infrastrutture di trasporto e degli interventi di viabilità, mobilità, circolazione, navigazione, trasporti e logistica.

Il Servizio promuove inoltre iniziative, progetti ed azioni di mobilità sostenibile, pianifica, coordina e gestisce il traffico , curando i sistemi tecnologici di gestione e controllo, ed emanando le relative ordinanze.

In aggiunta a ciò svolge le funzioni tecniche e amministrative in materia di servizi di trasporto, di mobilità e accessori e di sosta di competenza comunale.


VAI AL SITO VIABILITÀ >

Ciclostile Architettura

paesc cervia ciclostile architettura

Ciclostile Architettura è una società con sede a Bologna che opera nei campi di architettura e pianificazione, riservando particolare attenzione a rigenerazione urbana, recupero edilizio e progettazione partecipata.

Ha vinto premi e riconoscimenti (Premio In/Architettura Emilia-Romagna 2020 giovani progettisti, Premio Architettura Toscana 2019 opera prima, Selezione per il Padiglione Italia 2018, …), collaborato come docente e relatore con università pubbliche e private (UniBo, UniFe, YAC Academy, …), partecipato a conferenze e seminari in Italia e all’estero.

Le sue opere sono state esposte presso mostre e rassegne (Biennale di Architettura di Venezia, MoMA, MAXXI, …) e pubblicate su libri e riviste internazionali di architettura e design.

VAI AL SITO >

Sisplan

paesc cervia sisplan

Sisplan progetta infrastrutture, sistemi e soluzioni di ingegneria per la mobilità integrata, l’ambiente e il territorio.

SI tratta di una società di ingegneria con più di 40 anni di attività ed esperienza.

Sisplan offre esperienza multidisciplinare nei seguenti settori dell’ingegneria: strade e autostrade, ferrovie e materiale rotabile, trasporto pubblico e mobilità integrata, logistica e merci, acqua e ambiente, buildings.

VAI AL SITO >

Vuoi contribuire anche tu allo sviluppo del PUMS?

Il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile è un progetto che nasce innanzitutto dalle esigenze dei cittadini. Ti bastano pochi minuti per rispondere al questionario e contribuire allo sviluppo dell’iniziativa!

RISPONDI AL QUESTIONARIO

Ultime News

Vuoi saperne di più?

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato correttamente!
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il tuo messaggio. Per favore riprova più tardi.
Torna in cima